2° appuntamento con il festival Donna a Sud 2018

IMMAGINI E STORIE DEL MEDITERRANEO:

L’immigrazione raccontata dalle donne

Vi presentiamo le nostre ospiti

NADIA KIBOUT

ATTRICE / REGISTA

Nadia Kibout nasce a Saint-Etienne in Francia da genitori algerini.

Nel 2004 incomincia la sua carriera con un film drammatico, opera prima di Mario Rellini, Balletto di Guerra, a cui seguiranno altre pellicole cinematografiche e fiction televisive. Il teatro, attraverso Sergio Castellito come regista per lo spettacolo Il Dubbio in tournée in tutta Italia. Un viaggio nel mondo del cinema che continua, con La pace dannata corto presentato al Lucania Film Festival, interpretando e scrivendo storie di donne, storie di immigrazione.

“ Da figlia di immigrati posso dire che oggi riesco a stare al mondo e vivere la mia arte, la mia posizione di donna, mamma, attrice. E oggi autrice e regista”.

 

ANTONELLA FERRAIOLO

GINECOLOGA

Ginecologa del Policlinico San Martino di Genova è autrice di ANTIKKA (Edigrafema Editore) Storie di donne migranti, tra violenze e gravidanze. 

Dal 1997 è Professore a contratto presso la scuola di Specializzazione di Ostetricia e Ginecologia.

E’ autrice di oltre 100 pubblicazioni scientifiche di
ordine clinico e sperimentale. Dal febbraio 2002 ad oggi presta servizio presso l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell’ Ospedale Policlinico San Martino-IST, sempre in qualità di dirigente Medico di 1° livello. 

Dall’ottobre 2002 è responsabile dell’ambulatorio dedicato ai disordini ipertensivi ed al diabete in gravidanza.

STEFANO AMATUCCI

REGISTA

Napoletano, inizia a lavorare come assistente alla regia e aiuto regista sia al cinema che a teatro. Le sue collaborazioni vantano il connubio decennale con L. Wertmüller , continua con M. T. Giordana, Elvio Porta D. Camerini, V. Verdecchi,G. Base. 

Vince con il cortometraggio “ In uno spazio stretto” il Premio del Pubblico al Cortinametraggio. Segue “ Mi chiamo” , sviluppato e realizzato nel carcere di Secondigliano con la collaborazione dei detenuti e del Ministero della Difesa. 

Esordisce come sceneggiatore nel film “ Nottataccia” di D.Camerini con Stefania Sandrelli. Nel 1998 l’esordio nella regia televisiva col più longevo e di successo Real Drama italiano prodotto dalla RAI e Freemental “Un posto al sole”. Ha diretto negli anni diverse serie televisive divario genere. Tra cui ” La SquadraCamici Bianchi”, “Cuori Rubati”, “Agrodolce”, In teatro ha portato in scena testi di Manlio Santanelli. D. Camerini, R. Cooney, L. Nattino, M. De Giovanni. Nel 2012 debutta al “Benevento Città Spettacolo” con Caina scritto da Davide Morganti. 

Nel 2017, dirige il lungometraggio “ Caina” di cui è co-sceneggiatore.

MARYAM RAHIMI

REGISTA

Scrittrice , sceneggiatrice e regista di origine iraniana. Collabora a Rai Cinema con la sua opera “Yalda”. 

Vincitrice del bando Mibact MigrArti del ministero beni culturali in Italia nel 2016 con il suo cortometraggio ”Mare Nostrum”, presentato 27 festival internazionali per primis La BIENNALE DI VENEZIA e vincitore di 4 premi. 

Uno dei suoi primi corti da regista è “ Salva i miei sogni” nel 2015 – presentato in 7 festival internazionali, vincitore di 3 premi . Cura la sceneggiatura di “Il Pudore” vincitore del 7° edizione del festival Corto e cultura nel 2014 e 5° edizione del festival Cinegiovani e Adulti nel 2014.“ Donne di Tehran” vincitore 1° assoluto del 7° edizione del festival Cinegiovani e Adulti nel 2016.

Attualmente impegnata con vari progetti cinematografici

LUCIANA TRAPPOLINO

FOTOGRAFA

Diventa fotografa per vocazione e vive perennemente con la sua Reflex da oltre trenT’anni.

Ha partecipato a diverse mostre, tra cui alcune promosse dalla FIOF (Fondo Internazionale per la Fotografia) nell’ambito del R-Evolution Photo Festival 2018; è risultata vincitrice in diversi concorsi e ha ricevuto Menzioni d’ Onore, tra cui quelle di FIOF International Photographer Awards.

Alcune sue foto sono state pubblicate su importanti magazine fotografici: tra questi il National Geographic e l’ Annuario FIAF.

La sua fotografia è un resoconto di viaggio, una testimonianza etnica di usi e costumi di altri popoli, che in parte, con la contaminazione del mondo occidentale, si stanno perdendo.
Ama molto concentrarsi sul ritratto, soprattutto quello spontaneo, che nasce dagli incontri casuali con le persone, cercando di catturarne la bellezza, le emozioni, al di là della semplice apparenza.

Chi dialoga con le ospiti

MICHELE TURSI

Nato a Taranto in una serata di agosto del 1964. In quel periodo i Beatles scalavano le classifiche con Love me do; e le ciminiere dell’acciaio di Stato già spargevano fumi e soldi sulla mia città.
Giornalista professionista, scrivo per passione e per diletto. Ho lavorato in radio, tv, carta stampata e ora
sul web. Mi piace il mare e pratico il nuoto. Appena posso monto in sella alla mountain bike.

Sono co-autore di due libri: “Le Mani di Persefone” (Besa Editrice 2010) e “I Giorni di Taranto” (Scorpione Editrice 2014). Osservo la realtà, anche, dal mirino di una reflex immaginando di scattare istantanee eterne.
Ovviamente non ci sono riuscito, ma ho messo insieme due mostre personali: Obiettivo Paolo VI e
Cemento. Attendo il mio perfect day, intanto vago nel tempo cercando punti fissi cui ancorare le incertezze
della vita.

VINCENZO MADARO

Laureato in Scienze Politiche è specializzato in management ambientale.

Cresciuto con la passione del cinema, è uno dei fondatori de Il Serraglio, associazione no profit organizzatrice di Vicoli Corti_Cinema di Periferia del quale è Direttore Artistico.

Lo spazio principale di Vicoli dal 2013 è dedicato a
lungometraggi del giovane cinema emergente, corti e documentari.

DELIO MONACO

Marito e papà di una bimba. Radiologo Interventista in un ospedale a prevalente attività onco-ematologica. Il suo impegno come attivista inizia nel 2014 nel comitato No Raddoppio Inceneritore di Massafra. Nel 2015 si iscrive ad ISDE- Medici per l’Ambiente e nell’autunno coinvolge numerosi medici e professionisti del suo paese: nasce la sezione ISDE di Massafra, la più numerosa dell’associazione.
Impegnato socialmente su numerose tematiche ambientali globali e locali. Di suo interessa sono anche la vivibilità urbana e mobilità sostenibile.

GIANNI SVALDI

Gianni Svaldi è giornalista professionista, si è occupato a lungo di cronaca nera. Ha scritto per il Sole 24ore, Italpress ed è stato direttore responsabile del quotidiano di Taranto Corriere del Giorno di Puglia e Lucania.
Nel 2017 ha vinto il premio giornalistico Campione – sezione internet/cultura con un reportage dall’Albania.
Attualmente è direttore responsabile di Radici Future Magazine, periodico che si occupa di inchieste, reportage e approfondimenti giornalistici dall’Italia e dal Mondo.

IMMAGINI E STORIE DEL MEDITERRANEO: l’immigrazione raccontata dalle donne

19 Settembre 2018 / start h 18:00 / Palazzo Pantaleo/ Taranto

ECCO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA GIORNATA
Immaginiestorie19918
1° appuntamento con il festival Donna a Sud 2018

AD OCCHI APERTI: DONNE, CORAGGIO E GIORNALISMO.

Vi presentiamo le nostre ospiti

RITANNA ARMENI

SCRITTRICE / GIORNALISTA

Ha lavorato come caporedattrice al periodico «Noi donne», poi a «il manifesto» e nella redazione di «l’Unità», a «Rinascita» e opinionista sul quotidiano «Il Riformista» e collabora con HuffinPost Italia.

È stata per tre anni conduttrice di Otto e mezzo.

Da scrittrice ha vinto il Premio Comisso con ‘Di questo amore non si deve sapere’ . ‘ Una donna può tutto. 1941: volano le Streghe della notte’ è il suo ultimo lavoro.

MARIA CUFFARO

INVIATA / CONDUTTRICE

Inviata e conduttrice del Tg3 .

Ha collaborato con «il manifesto», «L’Espresso», «Avvenimenti» e Channel 4. Nel 1989 ha iniziato la sua carriera in Rai con il Tg3 di Sandro Curzi per poi collaborare con Michele Santoro nei programmi Il rosso e il nero, Il raggio verde, Tempo reale e Sciucià.

Giornalista di inchiesta ha realizzato numerosi reportage dall’Asia, dall’Africa e dal Sudamerica.

Nel 2005 ha vinto il Premio Ilaria Alpi e nel 2007 il premio Maria Grazia Cutuli per il lavoro svolto a Nassiriya.

Ha scritto numerosi libri, l’ultimo è Kajal. Le vite
degli altri e la mia.

CRISTINA MASTRANDREA

GIORNALISTA VIDEO/FOTOREPORTER

Ha pubblicato i suoi reportage su diverse testate tra cui LaRepubblica e L’Espresso. Collabora come contributor con RaiNews 24 e con RAI 3 per i programmi Il Mondo Nuovo e Agenda del Mondo.

Ha vinto il “Premio Giornalisti del Mediterraneo 2017” per la pubblicazione su L’Espresso di Orchi alla Stazione Termini , inchiesta reportage sulla pedofilia dei minori migranti alLa Stazione Termini e
il “Premio Luchetta 2016” Miglior Reportage TV con  Noi, i ragazzi dello zoo diRoma.

Il suo progetto a lungo termine è orientato al mondo delle donne, in particolare in Medio Oriente, il loro ruolo e le difficoltà in una società in cambiamento tra laicità e religione.

MARILENA NATALE

GIORNALISTA

Originaria di Aversa (provincia di Caserta) vive sotto scorta a causa delle numerose minacce che ha subito da parte di esponenti del clan dei Casalesi.

Marilena ha collaborato con numerose testate regionali.

Oggi pubblica le sue inchieste su Piùenne web tv, una testata web aperta da giovani editori.

Ha fondato l’associazione “La Terra dei cuori”, a sostegno dei bambini ammalati di cancro nella “terra dei fuochi”.

Ha vinto numerosi premi, tra cui il premio “Agende rosse”, dedicato a Paolo Borsellino.

MARISTELLA BAGIOLINI

GIORNALISTA

Giornalista freelance per testate giornalistiche nazionali e locali, specializzata in uffici stampa.

E’ curatrice di numerosi corto-metraggi, docufilm e documentari. Tra le sue produzioni editoriali: “Da Taranto a Clogheen – Storia di San Cataldo (1996)”,  “Anno Martiniano” (1999), “Mimma e Annibale” (2009) sulle condizioni di lavoro delle donne e dei migranti, “La tragedia di vico Reale” (2010): indagine storico -antropologica sulle condizioni di degrado e abbandono della città vecchia di Taranto.

Ha vinto il Premio il Premio Michele Campione, con l’inchiesta nazionale sulle condizioni di lavoro nei call-center, il docufilm “Call Center Matrioska”.

EMMA BARBARO

GIORNALISTA

Giornalista, caporedattrice del periodico Terre di frontiera.

Specializzata in tematiche ambientali.

Crede nel cambiamento e nella possibilità di ciascuno di contribuirvi.

Chi dialoga con le ospiti

ANGELO DI LEO

E’ nato a Taranto nel 1971. Comincia in Radio nel 1994 e nel 1995 passa al quotidiano Taranto Sera dove nel 1998 diventa pubblicista. Nel 1999 l’approdo al Corriere del Giorno di Puglia e Lucania dove lavorerà nella redazione Cronaca sino al 2014.

Professionista dal 2002, si è occupato inizialmente di sport prima di passare definitivamente alla Politica e alla lettura dei costumi e della società odierna.

Ha firmato tre libri, due romanzi e un saggio sulla vicenda Ilva. Da tre anni è’ direttore de La Ringhiera.net. Svolge corsi di formalismo e comunicazione in alcuni licei ionici. Con la Ringhiera ha prodotto piece di teatro- giornalismo -I Giorni di Taranto, Tempo Scaduto e Da Lontano non si vede- e la scorsa estate in collaborazione con i colleghi de La Ringhiera ha presentato il docufilm MAREDETTO, storie di varia umidità.

ROSSELLA MATARRESE

Giornalista e conduttrice della Testata giornalistica Regionale Rai, cura per la Puglia la rubrica nazionale
EstOvest, una finestra aperta sulle questioni geopolitiche, culturali e religiose dal Baltico ai Balcani al Mediterraneo.

Ha coordinato la Commissione Pari Opportunità della Associazione della Stampa di Puglia, e poi nell’Ordine professionale della Puglia come consigliera con la delega per la formazione.

All’Università ha approfondito i temi di genere, in primo luogo attraverso il linguaggio e i modelli divulgati dall’informazione sia per la tesi, con uno studio comparato nei diversi quotidiani sul linguaggio sessista, sia quando ha insegnato per cinque anni Comunicazione Multimediale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Aldo Moro.

MIMMO MAZZA

Giornalista professionista, scrive per La Gazzetta del Mezzogiorno dal 1991. 

Si è occupato praticamente di tutto: dalla pallavolo, con qualche successo, alla cronaca nera e giudiziaria. 

E’ consigliere nazionale della Fnsi (Federazione Nazionale Stampa Italiana) e vicepresidente di Assostampa di Puglia.

AD OCCHI APERTI: DONNE, CORAGGIO E GIORNALISMO

16 Settembre 2018 / start h 18:00 / Lega Navale sezione di Taranto / Lungomare

ECCO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA GIORNATA
AdOcchiAperti
LocandinaGenerale

~~Festival “Donna A Sud”~~

Una sinergie di attività:
•Libri/Incontri/Storie
•Cinema/fotografia/Arte 
•Territorio/Cultura
•Teatro/Musica/Danza

…per valorizzare le competenze e accrescere la sensibilità comune sul ruolo della #donna, inserita in ogni contesto sociale, promuovendo la reale #paritàdigenere.

Madrina del festival

nadiakiboutweb

Madrina del festival Donna a Sud 2018 
NADIA KIBOUT

Attrice/Autrice/Regista

*Emblema di coraggio e determinazione.

#donnaasud #festival #femminile #culturealfemminile #Taranto

con il patrocinio di

COMUNE DI TARANTO

REGIONE PUGLIA
Assessorato turismo e cultura

CONSIGLIERA REGIONALE
DI PARITA'

ORDINE DEI GIORNALISTI
DI PUGLIA